Logo Comitato Decima Zona FIV
Sunday, 0 September 2019
homemailfacebooksitemap
Ricerca:
HOME    X ZONA    REGATE    ATTIVITÀ    TECNICI    UDR    FORMAZIONE    UN VELISTA AL MESE    

benvenuti

Il Comitato X Zona FIV è lieto di accogliervi all\'interno del suo sito augurandosi che sia di vostro gradimento.

Come ogni organizzazione moderna, tramite Internet, esso vuole mettere a disposizione di tutti voi informazioni utili e servizi offerti.

Il Comitato X Zona FIV



[04.09.2019] - PORTO S. GIORGIO, TRE GIOVANI ALLIEVI DELLA SCUOLA VELA SOCCORRONO UN AMICO IN DIFFICOLTA'

PORTO S. GIORGIO, TRE GIOVANI ALLIEVI DELLA SCUOLA VELA SOCCORRONO UN AMICO IN DIFFICOLTA'

Porto San Giorgio, 4 settembre 2019. Non solo dai risultati agonistici si vedono i benefici dello sport, nel nostro caso, la vela. A ricordarlo è una vicenda di cronaca, fortunatamente a lieto fine, che ha coinvolto 3 giovani soci della Lega Navale Italiana di Porto San Giorgio (in foto).

Tutto è cominciato il pomeriggio del 15 agosto scorso, spiaggia gremita, tanti i bagnanti in acqua a far festa che è sfuggito all'attenzione dei più il malore di un bambino di 10 anni che stava facendo il bagno appunto nello specchio d'acqua antistante la sede dello storico club sangiorgese. Il bambino era in compagnia di 3 amici, già allievi della scuola vela locale che, vedendolo a faccia in giù nel mare, subito hanno percepito la serietà del momento e sono stati i primi a prestargli aiuto, girandolo in posizione supina e portandolo a terra, dove hanno sollecitato l'intervento di bagnini di salvataggio della cooperativa Delta, aiutati da due medici che si trovavano nelle vicinanze.

Portato fuori dall'acqua e steso su un lettino il piccolo in difficoltà, di lì a poco sono sopraggiunte sul luogo dell'accaduto anche l'automedica della Croce Verde di Porto Sant'Elpidio e l'ambulanza della Croce Azzurra di Porto San Giorgio mentre l'eliambulanza di Icaro era pronta ad atterrare. Anche se la macchina dei soccorsi si è mostrata, come sempre, puntuale ed efficientissima, per fortuna il piccolo paziente non ha avuto bisogno di particolari cure, non avendo mai perso conoscenza.

"Solo tanta paura per lui e per i suoi amici i quali, come coscienza di marinaio suggerisce, non hanno perso la concentrazione sotto stress anzi hanno agito tempestivamente, facendo le uniche azioni giuste in quel momento, senza voler strafare. Complimenti a questi tre giovani allievi della scuola vela che hanno fatto tesoro di quel che il mare gli ha insegnato", la gratitudine di Vincenzo Graciotti, presidente FIV Marche.


Autore: Ufficio Stampa Comitato X Zona FIV