Logo Comitato Decima Zona FIV
Wednesday, 3 October 2019
homemailfacebooksitemap
Ricerca:
HOME    X ZONA    REGATE    ATTIVITÀ    TECNICI    UDR    FORMAZIONE    UN VELISTA AL MESE    

benvenuti

Il Comitato X Zona FIV è lieto di accogliervi all\'interno del suo sito augurandosi che sia di vostro gradimento.

Come ogni organizzazione moderna, tramite Internet, esso vuole mettere a disposizione di tutti voi informazioni utili e servizi offerti.

Il Comitato X Zona FIV



[14.09.2019] - MARIO CALBUCCI ENTRA NELLA STORIA DEL CAMPIONATO ITALIANO DELLE CLASSI OLIMPICHE VINCENDO NELLA NEO CATEGORIA OLIMPICA FORMULA KITE

MARIO CALBUCCI ENTRA NELLA STORIA DEL CAMPIONATO ITALIANO DELLE CLASSI OLIMPICHE VINCENDO NELLA NEO CATEGORIA OLIMPICA FORMULA KITE

Campione del Garda (BS), 14 settembre 2019. Mario Calbucci riminese di nascita classe 96’, ma tesserato presso il Club Vela Portocivitanova e powered by Delta Motors è il primo vincitore del Campionato Italiano Classi Olimpiche, meglio noto come C.I.C.O. nella categoria Formula Kite.

Da quest’anno per la prima volta nella sua storia il Kite entra a far parte delle classi olimpiche, gareggiando in contemporanea assieme a tutte le restanti classi, quali: Laser Standard e Radial Femminile, RS:X Maschile e Femminile, 470 Maschile e Femminile, 49er, 49er fx, Nacra 17, Finn e 2.4mR. La regata si è conclusa oggi sul Lago di Garda vedendo proprio il campione civitanovese in prima posizione (1-1-1-1-1-1 dopo 6 prove e uno scarto) davanti ad Alessio Brasili (Circolo Velico Fiumicino) arrivato secondo ed infine a Lorenzo Boschetti (C.N. Cesenatico Ass) arrivato sul gradino più basso del podio. Notizia importantissima questa per il Club Vela Portocivitanova,perché significa aver centrato in pieno l’obiettivo sportivo che, il Presidente Cristiana Mazzaferro si era prefissata quando ha deciso ad inizio stagione con Delta Motors, di creare le condizioni assieme agli atleti Mario Calbucci ed Irene Tari sostenendo così la prima squadra di Formula Kite privata in Italia.

“Questa grandissima emozione non me la dimenticherò mai! – sono queste le prime parole del campione classe Formula Kite, Mario Calbucci – devo solo dire grazie al Presidente Mazzaferro e a Michele Regolo, che mi ha aiutato nel perfezionare la tattica e la strategia di gara, se sono riuscito in questa impresa. Ci siamo preparati molto per arrivare al top della forma, sia fisica che mentale, e devo dire che i frutti si sono visti da subito, dato che su 13 prove in totale sono riuscito a chiuderne 11 e tutte al primo posto. Questo risultato è sicuramente straordinario ed è stato bellissimo ed unico riuscire a conquistarlo come primo nella storia di questa classe. All’inizio non è stato facile, c’era parecchia tensione e il primo giorno non siamo riusciti a regatare per problematiche dovute al vento molto forte al mattino. Alla partenza ho sentito il mio cuore battere fortissimo ma poi una volta partiti mi sono liberato, trovando subito un bel feeling sia con la mia attrezzatura che dal punto di vista della concentrazione. In questo modo sono riuscito a prendere le dovute distanze dai miei avversari sin da subito, gestendo poi la regata nel migliore dei modi senza rischiare granché se non nelle ultime prove. Contentissimo per il risultato ma adesso testa all’Europeo di Oristano dove cercheremo di conquistare un altro grande risultato.” Infine per quanto riguarda la categoria femminile, altra grande importante conferma per Irene Tari che chiude il suo Campionato Italiano Classi Olimpiche con una medaglia d’argento, replicando lo stesso risultato conquistato meno di trenta giorni fa, ai Campionati Nazionali Giovanili in Singolo.

Il Presidente Cristiana Mazzaferro esprime tutta la sua felicità per gli straordinari risultati conquistati dai suoi due kiter:“Grandissima soddisfazione sia per il risultato di Mario che volevamo fortemente e per il quale l’atleta si è allenato tanto e bene, riuscendo ad arrivare sempre al top della forma in ogni appuntamento al quale ha preso parte. Ha capito che anche nel Kite è molto importante l’aspetto tattico e grazie al grande lavoro di un esperto del settore, quale Michele Regolo, è riuscito a completarsi totalmente come velista. Complimenti anche ad Irene, che benché sia partita da un livello tecnico inferiore rispetto a quello di Mario, è riuscita con questo secondo posto a certificare la sua progressiva crescita che non si fermerà di certo qui.”


Autore: Ufficio Stampa Comitato X Zona FIV