Logo Comitato Decima Zona FIV
Thursday, 4 December 2017
homemailfacebooksitemap
Ricerca:
HOME    X ZONA    REGATE    ATTIVITÀ    TECNICI    UDR    FORMAZIONE    UN VELISTA AL MESE    

benvenuti

Il Comitato X Zona FIV è lieto di accogliervi all\'interno del suo nuovo sito augurandosi che sia di vostro gradimento.

Come ogni organizzazione moderna, tramite Internet, esso vuole mettere a disposizione di tutti voi informazioni utili e servizi offerti.

Il Comitato X Zona FIV



[01.08.2017] - ALE PEPPU MARINELLI, CAMPIONE DEL MONDO E VELISTA DEL MESE

ALE PEPPU MARINELLI, CAMPIONE DEL MONDO E VELISTA DEL MESE

Dissacrante, autoironico ma serissimo nella preparazione di ogni regata così come nell'approccio al lavoro, un mix che lo rende ormai da anni un asso nella manica della X Zona. Di chi stiamo parlando? Di Ale Peppu Marinelli, classe 1970, civitanovese doc, portacolori del club oggi guidato da Cristiana Mazzaferro, va in barca (e vince) su svariati campi di regata da almeno 20 anni. Fresco del titolo mondiale master Laser Radial, conquistato il mese scorso a Spalato (Croazia), ci siamo fatti raccontare la sua visione della vela e della vita in un'intervista come al solito semi-seria.

Decimazona.org: Dove e quando nasce la tua passione per il mare e per la vela?

A.M. Nasce in famiglia, mio padre è sempre andato in barca a vela e ha sempre fatto regate, portandomi con sè fin da piccolo. E nasce anche dalla cultura marinaresca che è tuttora forte a Civitanova Marche, mia città natale dove tutt'ora (quando non sono in giro per lavoro o per regate). risiedo. Il mare è la mia passione, questo è chiaro, quello che non ho ancora capito è invece come faccia il povero mare ad avere la passione per me (sorride).

Decimazona.org: Hai appena accennato al lavoro e alla vela. Parliamone perchè fa un certo effetto sentire un campione del mondo di vela definirsi un non professionista

A.M. Mio padre, fondatore dell'azienda nella quale anche io lavoro, dice di avere un figlio atleta che lavora a tempo perso, io invece dico il contrario... La verità come sempre sta nel mezzo.

Decimazona.org: Appunto. Come riesci a dedicare tempo a entrambe le cose?

A.M. Semplice, correndo di qua e di là fra il club e l'ufficio e... soprattutto prendendo cazziate dai miei soci, che mi vorrebbero più presente in azienda.

Decimazona.org: Quindi la vela è un hobby per te?

A.M. Beh no, direi che è la mia più grande passione. I miei hobbies? Mmm, vediamo.. risalire il fiume Chienti con il 49er e incagliarmi dentro le acacie alla prima issata, tirar giù le canne dei pescatori uscendo dal porto a vela eccetera..Una volta, uscendo sempre con il 49er, con l'amico Paolo Mangialardo a prua, abbiamo pescato due canne da pesca, le abbiamo portate vie agganciando le lenze con il timone e i due proprietari delle canne, evidentemente dotati di poco senso dell'umorismo, ci hanno aspettati a terra... con la clava (ride).

Decimazona.org: Hai regatato e tutt'ora regati su tante barche diverse, sempre con risultati al top. C'è un segreto nel tuo metodo? Ce l'hai un allenatore almeno per gli impegni sulle derive?

A.M. Segreto? Aahhh vedo che non hai letto i risultati del campionato italiano per club della LIV... Scherzi a parte, credo che l'unico modo per riuscire nelle cose sia, in linea di massima, l'impegno e l'allenamento costante. Per quanto riguarda l'allenatore, una figura che dovrebbe essere sempre presente per tutti i velisti, purtroppo al momento no. Il mio coach è Ale Peppu Marinelli: il tempo a disposizione e i miei ritmi di vita mi obbligano a prepararmi per lo più da solo, ecco perchè cerco di sfruttare ogni ora libera per andare in barca.

Decimazona.org. Classi olimpiche, monotipo e altura tra regate sulle boe e lunghe, le hai provate e riprovate tutte, c'è una specialità che preferisci?

A.M. Preferisco...andare in mare sempre non importa su quale mezzo anche perchè la vela è tutta bella. Esco ogni volta che posso così, oltretutto, evito di accompagnare mia moglie all’Ikea oppure, se resto a casa, di doverla aiutare nel cambio delle lenzuola o nel passaggio della lucidatrice in corridoio (ormai talmente lucido che di notte è frequentato dai giocatori di curling con tanto di spazzolone).

Decimazona.org: Sul tuo profilo Facebook, dopo aver vinto il titolo mondiale, hai commentato "Finalmente...". Non te lo aspettavi? Come hai festeggiato?

A.M. Perdendo la nave di rientro per Ancona, guidando fino a Dubrovnik per prendere la successiva e dormendo poche ore in macchina: io Ale Peppu e Marinelli abbiamo ballato sul cubo della Pegeout aziendale su cui carico la barca per andare in trasferta. Come avrai capito, le feste non fanno molto per me. meglio un bel giro di spritz con gli amici una volta tornato a casa.

Decimazona.org: All'oceano pensi mai? Semmai, sarebbe un'esperienza interiore e di navigazione o un'altra gara da vincere?

A.M. Tutti i giorni penso all’oceano. Quando non ci sarò più ho lasciato scritto che voglio essere cremato e le ceneri lasciate appunto nelle acque dell'oceano, planando con qualche “zippo” volante in foiling a 20 nodi senza pianti. Così potrò restare nel mio habitat naturale.

Decimazona.org: Un'affermazione toccante con cui non ci hai voluto dire se ti vedremo prossimamente impegnato anche in qualche competizione oceanica ma ci ha detto molto di più sulla tua intima passione per questo grande "fratello blu" che è il mare. Cambiamo argomento e concludiamo con uno sguardo alla prossima stagione: cosa bolle in pentola?

A.M. Piglia fogo......


Autore: Comitato X Zona FIV